“Ma già prima di giugno”. La recensione

patrizia_rinaldi

La mia ultima recensione è del romanzo “Ma già prima di giugno” della scrittrice Patrizia Rinaldi, pubblicato da E/O Edizioni: un racconto al femminile che parla di storia, ricordi e della fame di vivere, nonostante tutto.

Annunci

Federico il pazzo – Sinnos editrice. La recensione

Angelo è un ragazzino di 13 anni che si trasferisce con la madre a Napoli, città in cui è nato, ma che ha lasciato quando era molto piccolo.
Il ritorno alle origini è lo scontro con una realtà percepita come troppo lontana, ma che si rivelerà presto un’avventura alla scoperta di quello che ha il profumo di una casa finalmente ritrovata.
La scrittrice Patrizia Rinaldi delinea con dolce eppur concreta precisione una gioventù che è il primo vero affacciarsi alla vita, con tutte le complessità del suo plasmarsi nella definizione futura.

E’ “Federico il pazzo”, un romanzo edito da Sinnos editrice che ho recensito con quel misto di nostalgia e consapevolezza nel ricordo di un percorso comune al protagonista, quando anche io ho incontrato per la prima volta Napoli, la città di mare e sole sovrastata da un vulcano dal fascino primordiale che cattura e insegna, definendo pensieri e slanci.