“Canzone #1”, la mia ultima poesia pubblicata

CANZONE #1
Ninna Nanna
A Michela e alla vita

Le foglie cadono, eppure gli uccelli continuano a cantare.
Le canzoni suonano le parole giuste
quelle che avremmo voluto pronunciare.
Passano gli anni per tutti, ma non per i ricordi
chiusi stretti in un pugno
come le nocciole che avrei voluto donarti.

Era il tempo dei giochi improvvisati, nei lunghi corridoi di scuola
quando imitavi il verso del merlo ridendo contagiosa
e tra una sigaretta e l’altra inspiravi forte la vita
come la fretta che avevi di diventare grande.

Ma siamo cresciuti e qualcosa per noi è cambiato
con tre compagni ti sei persa, inutile cercarti.
Poi un giorno ti ho trovata, eri tra sogno e rivelazione.
Materna e luminosa guardavi il tempo a te concesso
quel che importava avevi dato e questo lo accettavi.

Forse avevo bisogno di questi anni per trovare le parole
e ora che anche così so ricordare i nostri giorni
so dar nome a questo sorriso e darti il benvenuto
perché ogni sera per noi torni che ti rimbocchiamo le coperte

Buona notte, dolci sogni.

* Poesia pubblicata in Tempus fugit. Le stagioni della vita. Dodici mesi tra mito, leggenda e poesia, La Luna e il Drago Saggi & Poesia. In collaborazione con Premio Nazionale “La Luna e il Drago – VII Edizione” (2015).

Annunci

3 thoughts on ““Canzone #1”, la mia ultima poesia pubblicata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...